Tour Eiffel vs. Torre di Pisa e le vertigini

Posted on 6 luglio 2012 di

10


La Torre di Pisa - da Io Amo i Viaggi

La Torre di Pisa – da Io Amo i Viaggi

Ho avuto notizia che è stata riaperta al pubblico la Torre di Pisa, biglietto d’ingresso Euri 15,00. Ho letto che secondo alcuni – post e recensioni – il biglietto d’ingresso è ritenuto carissimo.

Come si legge sul famoso sito di recensioni TripAdvisor – quello del gufo per intenderci – l’importo di Euri 15,00 è troppo caro e non ne varrebbe la pena.

Da una mia “approfondita” ricerca risulta però essere tutto sommato in linea con quello della Tour Eiffel.

Ora direte: vuoi mettere la Tour Eiffel? Si ce la metto e se non vi va bene cambiate pure post!

Permettemi di fare una [ir]responsabile considerazione.

La Tour Eiffel, dove l’ingresso costa 14,00 Euri, è stata costruita in soli due anni – leggo da Wikipedia #sapevatelo – con materiali meno nobili di quelli della Torre di Pisa che per costruirla hanno impiegato circa due secoli e lo sappiamo quanto costi il lavoro….

Il prezzo per salire sul campanile toscano, secondo me, è giusto per svariati motivi:

- la torre non potrebbe sostenere visite in linea con gli oltre 6 milioni di turisti della torre parigina;
– ha un valore storico evidentemente maggiore;
– la piazza dei Miracoli è patrimonio dell’Unesco.

Potremmo anche farne una questione di dimensioni ma il post cadrebbe nel cattivo gusto tra lunghezze e larghezze.

La tariffa pisana serve evidentemente a calmierare l’afflusso di turisti, il fatto di non essere low-cost può essere preso come fattore positivo.

Insomma, pare che la torre di Pisa sia bella e impossibile, comunque, per chi l’ascesa non se la può permettere è sufficiente leggere la simpaticissima e evidentemente goliardica recensione di Luisa B, pisana, su TripAdvisor titolata “Sopravalutata…” (un francese non farebbe mai una recensione così simpatica alla Tour Eiffel)

Un monumento reso famoso dall’inettitudine di chi ha progettato il tutto. E’ ovvio che se si costruisce su un terreno paludoso prima o poi verrà giù! Che c’è di così particolare in un edificio che rischia di sprofondare in un terreno mal bonificato??? Fosse stata creata storta dal suo creatore sarebbe molto più particolare..

Se non riuscite a farvene una ragione fate come me, son passato sotto a tutte e due ma non ci salirò mai: soffro di vertigini. Quindi il problema biglietto non sussite.

Via Facebook, Thomas Anderson – non è parente della famosa Pamela – mi segnala che anche Superman, sulla questione Torre di Pisa, prese un abbaglio

Aggiorno il post con i link a due blogger straniere che parlano di Pisa e della Torre, entrambe vi sono salite e hanno fatto delle foto: il primo è Doctor V gestito da Rachel Vreeman una assistente della Indiana University School of Medicine; l’altro è Travel with Divya gestito da una sedicente “luxury travel fanatic“. C’è anche una considerazione sulle tariffe! Leggete pure.

About these ads
Posted in: Divagazioni, Tourism